Fauno, Il (1917)
Regia: Febo Mari – Fotografia: Giuseppe Vitrotti – Produzione: Società Anonima Ambrosio, Torino – Lunghezza originale: 1385 m – Lunghezza copia: 1325 m – Didascalie: italiano – Visto censura: 12769 del 6/6/1917 – Prima Visione Romana: 06/12/1917 –

Interpreti e personaggi: Febo Mari (il mito/the myth - il fauno/the faun), Nietta Mordeglia (Fede), Elena Makowska (Femmina), Vasco Creti (Arte), Oreste Bilancia (Astuzia), Ernesto Vaser (il carrettiere/the carter), Fernando Ribacchi, Giuseppe Pierozzi (un giocatore/a gambler)

Il film:

La modella Fede ama lo scrittore Arte, ma lui viene irretito dalla bella Femmina. Fede trova conforto nel Fauno, una creatura mitologica che si anima dalla pietra in cui Arte l'ha scolpito. L'amore con il Fauno rappresenta un ritorno a un vagheggiato stato di natura ormai impossibile per l'uomo contemporaneo da raggiungere e mantenere. Grande ricerca luministica per uno dei migliori film diretti da Febo Mari, anche interprete a fianco di una sofferta Fede Sedino e di una bellissima Elena Makowska. 

 

Il restauro:

Restauro realizzato dalla Cinématèque Royale du Belgique di Bruxelles e dalla Cineteca del Friuli di Gemona, in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema di Torino, a partire da originale nitrato proveniente dalla Suomen Elokuva-Arkisto di Helsinki e da una copia 16mm conservata dal Museo di Torino.

L’analisi delle copie ha rivelato una maggior affidabilità della versione finlandese, che è stata la matrice per le colorazioni. La riproduzione del colore, particolarmente complessa a causa della raffinatezza di imbibizioni e viraggi, ed il ripristino delle didascalie italiane sono state le componenti essenziali del restauro.

L’intervento è stato effettuato nel 1994.

 



indietro
Cerca




In dettaglio
Vedi anche