Stivali di Robinet, Gli (1911)
Produzione: Società Anonima Ambrosio, Torino – Lunghezza copia: 151m – Visto censura: 11587 del 2/6/1916 – Data disponibilità della copia: 07/1911

Interpreti e personaggi: Marcel Fabre (Robinet); Nilde Baracchi (la fidanzata/the fiancée)

Il film:

«Robinet, l’impareggiabile sportman che tutti conoscono, dopo aver accompagnato la graziosa fidanzata durante la mattutina passeggiata a cavallo, non può più in nessun modo togliersi gli stivali. Vivere stivalato per tutta la vita? Oppure tagliarsi le gambe al ginocchio? Ecco i due soli mezzi per risolvere la questione. Ma, prima di ridursi a questi estremi, Robinet ricorre ai modi più straordinari per trarsi d’impaccio. Ma nulla serve. Poliziotti, automobili, persone servizievoli, ogni cosa e tutti fan cilecca. Morto di fatica Robinet s’addormenta del sonno del giusto. E nel sonno magicamente gli stivali pian pianissimo scivolano via dai piedi e si piantano ritti davanti l’impareggiabile sportman… come per ridergli sul muso.»

 

[Dalla brochure originale de Gli stivali di Robinet – Collezioni Museo Nazionale del Cinema di Torino / Collezioni online: Documenti del cinema muto torinese: http://www.museocinema.it/Materialipubblicitari/Materiale_pubblicitario-200_dpi/01R0561796000_P41202_002_m.jpg]

 

Il restauro:

Il restauro digitale di Gli stivali di Robinet è stato realizzato in collaborazione dal Museo Nazionale del Icnema di Torino e dal CSC-Cineteca Nazionale, a partire da un negativo scena privo di titolo e didascalie (151 metri) conservato dall’archivio di Roma.

La lavorazione è stata eseguita nel 2011 presso il laboratorio L’Immagine Ritrovata di Bologna.

 



indietro
Cerca




In dettaglio
Vedi anche